dal 1949 cucina tipica ligure e di pesce.
0185 773411

La storia del ristorante Rosa comincia alla fine dell’Ottocento con Umberto Costa e la moglie Rosa, commercianti di merletti.

Le donne di Camogli e di altri paesi della costa e dell’entroterra passavano ogni giorno ore al tombolo e i loro lavori erano così rinomati da essere richiesti anche da Oltreoceano, soprattutto in Argentina, dove si erano stabiliti molti genovesi.

Umberto si imbarcava e andava a venderli a Buenos Aires, alle mogli degli emigrati, che preparavano il corredo per le figlie. Con i soldi accumulati in tanti anni comprò il terreno a picco sul mare e fece costruire la casa. A Camogli, si sa, è tradizione dipingere le facciate: “Fammi una casa che sembri un merletto”, disse al capo dei decoratori. Ed è così che oggi appare, diversa dalle altre, dopo il bel restauro del 1989: un ricamo in riva al mare.

Alla morte di Umberto, nel 1928, la moglie Rosa cominciò ad affittare alcune delle camere ai villeggianti, che a Camogli non sono mai mancati. Nel 1949 con i figli crearono l’albergo pensione Rosa che per lungo tempo accolse i villeggianti,
allora il protagonista ai fornelli era Ettore De Gregori, fratello di Rosa ed esperto cuoco di bordo.

Andrea “Cippa” Costa, mitico arbitro internazionale di pallanuoto, e il suoi familiari continuarono la tradizione sino a che la fama della cucina li portò a puntare esclusivamente sul ristorante.

Con Maria Rosa Costa, terza generazione, l’eredità del vecchio Ettore è stata raccolta da Gianni Bocchia, chef di Rosa dal 1961 e insuperabile conoscitore del pescato locale.

Nell’album dei ricordi di Maria Rosa Costa i personaggi illustri abbondano, da Ardito Desio a Nilde Jotti. Per lei il tavolino più esposto sul mare è il “tavolo di prua” amato da Paolo Stoppa, che negli anni Settanta veniva tutte le sere di agosto a cena con la compagna, Rina Morelli e gli amici attori Renzo Ricci, Romolo Valli e Rossella Falck.

Ad essere attratti dalla terrazza a strapiombo sul mare e dall’atmosfera unica che questo locale sa offrire sono personalità internazionali che fanno l’invidia della vicina Portofino, vip che qui trovano la massima discrezione e un’assoluta assenza di paparazzi.